Sono quattro gli anni di crescita del mercato automobilistico italiano: +6,8% a novembre 2017

Manca poco, ormai, alla chiusura dell’anno 2017 e, secondo i dati diffusi nei giorni scorsi dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il mercato automobilistico italiano vanta già 1.848.919 unità vendute nei primi 11 mesi dell’anno, vale a dire 148mila in più rispetto al 1.700.830 dei primi 11 mesi dell’anno 2016, per un incremento dell’8,7%.
Contribuiscono, naturalmente, a questo risultato anche le 156.332 immatricolazioni del mese di novembre 2017 che, è giusto ricordare, rappresentano un rallentamento rispetto all’andamento complessivo delle vendite dell’anno, ma vanno in archivio con un +6,8% rispetto alle 146.397 del novembre 2016. Diventano così 48 i mesi (quattro anni) di crescita (ad eccezione di maggio 2014 e aprile 2017) del mercato automobilistico italiano.

“I temi persistenti – ha commentato Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione dei costruttori di autoveicoli esteri – sono lo smaltimento del Parco Circolante anziano e i provvedimenti presi dalle amministrazioni su base locale e nazionale per il contrasto alle emissioni. Ne abbiamo parlato oggi ampiamente nella Conferenza di apertura del Motorshow di Bologna”.

“Dobbiamo tuttavia registrare – ha proseguito e concluso Crisci – che nella discussione del Disegno di Legge di Bilancio 2018 sta trovando difficoltà il rinnovo del Superammortamento per le autovetture utilizzate come beni strumentali di impresa, malgrado gli effetti benèfici dimostrati sulla rotazione del parco circolante e, quindi, auspichiamo che il Decisore Pubblico possa prorogare tale misura anche per il 2018”.

Analizzando i dati per tipologia di alimentazione, da segnalare che il diesel fa registrare un risultato in linea con lo scorso anno per il mese di novembre (-0,1%) ma una diminuzione di rappresentatività di ben 3,3 punti percentuali rispetto allo scorso anno, scendendo a quota 56,4% del mercato. Se analizziamo invece il dato aggregato dei primi undici mesi dell’anno, la crescita dei motori a gasolio resta simile a quella del mercato totale grazie a un +7,2% e 1.056.730 vendite. Ottimi i risultati del GPL (+33,5%) e delle auto elettriche (+32,4% nel mese e +48,4% nel cumulato). Benissimo anche le autovetture  ibride che nel mese di novembre raddoppiano quasi le vendite, passando dalle 3.549 del 2016 alle 6.763 del 2017 (+90,6%), guadagnando quasi 2 punti percentuali di rappresentatività. In linea con il dato di 12 mesi fa il metano che, però, continua a pagare ancora molto le flessioni dei mesi precedenti che nel cumulato gli costano un pesante -27,1%.

Infine, un’occhiata al mercato dell’usato che fa segnare una flessione del 2,4% nel cumulato dei primi undici mesi del 2017, con 4.220.118 passaggi di proprietà al lordo delle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) contro i 4.324.364 del cumulato 2016. Negativo in questo mercato il dato del mese di novembre  2017 che, con 388.346 trasferimenti di proprietà, fa segnare un -5,8% rispetto al dato del mese di novembre dell’anno 2016.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *